Sapori d’Italia Ferrarini con piacere arriva a Bologna

blog bologna sapori d'italia

 

A Bologna…tutti si sentono un po’ a casa

Sapori d’Italia Ferrarini ha il piacere di arrivare a Bologna, una città che fa sentire tutti un po’ a casa…i portici, le osterie, la musica, la cucina… tutto all’insegna della convivialità e dell’accoglienza.

La Rossa, La Dotta, La Grassa”… tre appellativi che descrivono molto bene lo spirito di Bologna.
“Dotta” perché sede della storica Alma Mater Studiorium, l’università più antica in Europa; “Grassa” per la nota e gustosa tradizione gastronomica; “Rossa” per il colore predominante del mattone in città – tipicamente medioevale – ma anche per la connotazione politica che ha sempre contraddistinto Bologna.

I LUOGHI
E’ l’estate 2021 quando l’Unesco riconosce i portici di Bologna Patrimonio dell’Umanità. Un sistema di 60 chilometri che attraversa la città in lungo e in largo e che trova il culmine nel portico di san Luca, il portico più lungo del mondo; un unico percorso coperto di 666 campate e 3.800 metri di lunghezza che dal centro città si arrampica fino al Santuario della Madonna di San Luca.
Sotto i più antichi portici in legno o sotto quelli sontuosamente affrescati si può chiacchierare, si può stare a tavolino, si può passeggiare alla scoperta della città. Cuore pulsante di Bologna è Piazza Maggiore, nota anche come Piazza Grande; qui il centro della vita civile e religiosa di Bologna con l’imponente Basilica di San Petronio, tra le chiese più grandi del mondo.
Un lungo portico con 30 arcate decorate da centinaia di stemmi e due logge ai piani superiori (chiamato dai bolognesi Al Pavajan) fa da cornice all’Archiginnasio, storica sede dell’Università più antica al mondo.
Oltre ai portici, sono le torri uno dei tratti distintivi di Bologna. Prima fra tutte, la Torre degli Asinelli che con i suoi quasi 100 metri di altezza domina la città “rossa”.

I SAPORI
Bologna si identifica innanzitutto con il salume che porta il suo nome: la Bologna, ovvero la mortadella IGP prodotta secondo il rigido disciplinare del Consorzio che impone la percentuale minima di grasso in ogni fetta pari al 15% o l’impiego di specifici tagli di carne suina come il grasso dei lardelli che deve essere esclusivamente grasso di gola suina.
Tra i prodotti tipici, forse meno noti, scopriamo la Primura, la patata di Bologna DOP, dalla forma allungata e buccia liscia, dalla pasta resistente alla cottura e particolarmente idonea alla conservazione, anche per lunghi periodi. Il carciofo violetto di San Luca, dal sapore spiccatamente erbaceo con note che tendono alla liquirizia, da mangiare per lo più fresco o lessato e condito con olio extravergine. Il Tartufo bianco dei colli bolognesi, particolarmente pregiato e difficile da reperire, è l’ingrediente che esalta il sapore di ricette a base di tagliatelle, uova, patate, funghi, filetto di vitello e tanto altro.

LA CUCINA
La tradizione gastronomica di Bologna è molto legata al mondo universitario: pensate che, già nel Trecento, a Bologna si contavano 150 osterie e 50 alberghi!
E per primi? Lasagne e tagliatelle con un gustosissimo ingrediente in comune: il classico ragù. E gli spaghetti alla bolognese? Non è come pensiamo, gli originali infatti sono conditi con tonno e pomodoro; la ricetta ufficiale è stata depositata alla Camera di Commercio di Bologna, insieme ad altre 29 ricette tradizionali della città.
Continuiamo con i primi piatti con i tortellini e i passatelli tuffati nel brodo di cappone e i “Balanzoni verdi”, con ripieno di ricotta e mortadella.
Tra i secondi, la cotoletta petroniana che, a differenza della classica, viene impanata e cotta in padella fino a quando arriva ad avere una lieve doratura; a quel punto viene disposta una fetta di prosciutto crudo e infine una colata di Parmigiano Reggiano che le regala un sugo speciale. Altro secondo piatto bolognese tradizionale, la galantina di pollo o cappone farcita con vari tipi di carne, affettati e uova; il tutto cotto nel brodo.
Come contorno, il friggione bolognese, uno stufato di origine contadina a base di cipolle, pomodori pelati, strutto, sale, un pizzico di zucchero e olio.
Tra i dolci, la tradizionale torta di riso, la pinza bolognese che assomiglia a un panino lungo schiacciato ripieno con mostarda bolognese con prugne, mele cotogne e scorze di arancia.

LE BOTTEGHE
Ecco le migliori botteghe bolognesi dove acquistare mortadella, salumi, ciccioli, pasta fresca e soprattutto Prosciutto Cotto Ferrarini.

MACELLERIA DELL’EDERA, via Edera 20 – Ponticella (BO) Dove trovarci 
https://www.macelleriadelledera.it/ – https://www.facebook.com/Macelleria-dellEdera  – https://www.instagram.com/macelleriadelledera/
Genuini da sempre”, dai primi anni ’70 quando la bottega era in pieno centro storico ad oggi, con il bellissimo punto vendita a pochi km dalla città. Non solo macelleria dell’eccellenza, ma una vera e propria boutique gastronomica dove trovare le migliori specialità tipiche come la mortadella IGP e il top di gamma dei prodotti Ferrarini: il prosciutto cotto, il prosciutto crudo Big Storico, il Parmigiano Reggiano NON OGM Ferrarini. Parola di Stefano e dei suoi collaboratori!

PAN BISTRO’ ROMANO, Via Alessandro Tiarini, 4 – Bologna  Dove trovarci
https://www.panbistroromano.it/
  – https://www.facebook.com/PanBistroRomano/  – https://www.instagram.com/panbistro_romano/
Qualsiasi cosa, il tuo cuore, o la tua pancia desidera da PanBistrò è possibile trovarla!” Da oltre 40 anni un paradiso per chi cerca prodotti da forno fragranti, pasta fresca tirata al mattarello, le famose frappole che non hanno confronti, aperitivi stuzzicanti, pause pranzo genuine e gustose. A completare l’offerta un ricco reparto gastronomia con salumi affettati sul momento come il Prosciutto Cotto di Alta QualitàProsciutto di Parma Lunga Stagionatura e il Parmigiano Reggiano NON OGM, tutti firmati Ferrarini.

 Vi siete persi qualche tappa di Sapori d’Italia? Andate al nostro blog e farete un gustosissimo viaggio attraverso il nostro Paese accompagnati dal prosciutto cotto Ferrarini!

 

Ferrarini
Ferrarini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *