Ricetta pane rustico con Prosciutto Cotto Ferrarini e pomodoro fresco marinato

ricetta pane rustico e cotto

 

Riscopri la genuinità dei sapori di una volta con il Prosciutto Cotto Ferrarini

Ve le ricordate le mitiche merende della Nonna? Erano l’unico motivo che ci convinceva a rientrare a casa dal pomeriggio in cortile con gli amici. Riscopri quella sana fame da bambini con la nostra ricetta pane rustico, Prosciutto Cotto Ferrarini, e pomodorino marinato.

Che sia un primo veloce o una merenda golosa, un aperitivo in compagnia o un fresco antipasto, la semplicità di questo piatto saprà mettere d’accordo tutti i palati, anche i più esigenti come quelli dei bambini. Infatti il nostro Prosciutto Cotto dal 1956 è prodotto seguendo la ricetta originale a base di 21 erbe aromatiche ed una lentissima cottura a vapore capaci di donargli un profumo inconfondibile, rendendolo così il più riconosciuto e il più apprezzato.

INGREDIENTI:

  • 150 gr di Prosciutto Cotto Ferrarini
  • 8 fette di pane casareccio
  • 2 pomodori cuore di bue
  • 1 mazzo di basilico
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 cipollotto
  • Sale grosso q.b.
  • Pepe nero in grani q.b.

 

PREPARAZIONE:

Tagliate i pomodori a cubetti e trasferiteli in una ciotola. Conditeli con basilico tritato, 2 cucchiai abbondanti di olio extravergine d’oliva e un cipollotto tagliato ad anelli sottili. Aggiungete un pizzico di sale ed una spolverata di pepe in grani. Mescolate il tutto e lasciate riposare i composto fuori dal frigo per qualche minuto.
Nel frattempo fate grigliare il pane, tostandolo in superficie fino a quando non assume un colore dorato. Disponete quindi le fette di pane nei piatti e ricopritele con il Prosciutto Cotto Ferrarini. Guarnite con il pomodoro marinato e servite.

Accompagnate questo piatto con un bicchiere di ottimo Vara Rosè Chardonnay Biologico Tenute Ferrarini.

Assaggia tutti i prodotti Ferrarini, dal Prosciutto Cotto ai Vini Biologici fino al Parmigiano Reggiano NON OGM. Tutti disponibili sul nostro shop online direttamente dal produttore al consumatore.

Ferrarini
Ferrarini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *