Ricetta Sapori d’Italia: dalla cucina calabrese “i pipi chini”

ricetta cucina calabrese

 

“Pipi Chini” della cucina calabrese incontrano la mortadella Ferrarini

Nel nostro blog Sapori d’Italia dedicato alla Calabria abbiamo particolarmente apprezzato la cucina calabrese, per la sua origine contadina, povera, per i suoi sapori decisi e intensi. Oggi vogliamo abbinare a sapori tipicamente calabresi un nostro ingrediente altrettanto gustoso, la mortadella Antica Rivalta Ferrarini. E lo facciamo con i i pipi chini”.
Cosa sono? Scopritelo con noi.

Come antipasto o contorno, a pranzo o a cena, come piatto unico, ma anche a merenda, a colazione…“i pipi chini” sono una vera e propria istituzione della cucina calabrese, in particolare a Reggio Calabria.
Come in ogni preparazione, la qualità della materia prima è fondamentale per la buona riuscita della ricetta. Scegliete quindi i peperoni rotondi, quelli coltivati alla punta dello Stivale, piccoli, tondi, dal sapore dolce e intenso. Scegliete la mortadella Bologna IGP Antica Rivalta Ferrarini, dal caratteristico aroma tipicamente emiliano e dalla particolare morbidezza per la speciale cottura. Aggiungete il Parmigiano Reggiano DOP NON OGM Ferrarini, provola e condimenti e il piatto è pronto.

Ricetta: Pipi Chini calabresi con Mortadella Ferrarini

Ingredienti:
– 10/12 peperoni rotondi
– 8 cucchiai di pangrattato
– 4 cucchiai di Parmigiano Reggiano DOP NON OGM Ferrarini
– 50 gr di mortadella Bologna IGP Antica Rivalta Ferrarini a dadini
– 50 gr di provola a dadini
– mezzo spicchio d’aglio e prezzemolo
– olio extra vergine d’oliva
– sale

In una ciotola mescolare il pangrattato con il Parmigiano Reggiano DOP NON OGM Ferrarini, il sale, il prezzemolo e l’aglio tritati, unire qualche cucchiaio d’acqua e mescolare bene con le mani. Unire la mortadella e la provola tagliate a dadini (eventualmente anche qualche cappero) e aggiungere qualche cucchiaio d’olio extra vergine di oliva fino a che l’impasto risulti piuttosto umido e appiccicoso.
Lavare e pulire peperoni, incidendo la parte superiore e svuotarli dai semi. Riempire ciascun peperone con il ripieno, adagiarli su una teglia unta con poco olio, passare un filo d’olio e infornare a 200° per 15 minuti. Trascorso questo tempo, portare la temperatura a 180° per altri 15 minuti circa.
E mi raccomando, come vuole la migliore cucina calabrese, mangiateli freddi!

Vi siete persi qualche tappa del nostro viaggio alla scoperta dei Sapori d’Italia? Andate al nostro blog e farete un gustosissimo viaggio attraverso il nostro Paese!

Ferrarini
Ferrarini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *