Pesto alla genovese, alla scoperta dei sapori liguri e non solo

pesto alla genovese

 

Due speciali prodotti DOP per un pesto alla genovese davvero speciale

Andiamo alla scoperta di tutti i sapori della nostra terra partendo dalla Liguria che ha fatto del pesto alla genovese il suo fiore all’occhiello.
Per un pesto alla genovese fondamentale è la scelta dei migliori ingredienti, il Basilico Genovese DOP e il Parmigiano Reggiano Ferrarini DOP.

Il basilico è una delle colture più tipiche della Liguria; è stato introdotto in diverse aree del Mediterraneo e nella stessa Liguria dai Romani che ad esso attribuivano proprietà curative. Il basilico divenne coltura tradizionale a Genova a partire dal XIX secolo, grazie all’introduzione delle serre in agricoltura all’interno di un territorio di grande vocazione agricola, quella del ponente genovese.

Con la sua particolare morbidezza di gusto, il Parmigiano Reggiano DOP NON OGM Ferrarini aggiunge al pesto alla genovese un sapore davvero unico. Il nostro Parmigiano Reggiano infatti viene prodotto con uno speciale mix di latte delle nostre mucche, Frisona e Jersey allevate nelle Fattorie Ferrarini, nel cuore delle colline emiliane. Tutto il processo produttivo è controllato e certificato, dagli allevamenti di proprietà fino alla produzione nei caseifici di proprietà Ferrarini.

****

Abbinando due fra i più rinomati prodotti DOP, prepariamo il più famoso pesto d’Italia, il pesto alla genovese.
Ecco la nostra ricetta.

Ingredienti:
50 gr di foglie di basilico genovese DOP
6 cucchiai di Parmigiano Reggiano DOP NON OGM Ferrarini
2 cucchiai di pecorino grattugiato
1 cucchiaio di pinoli
1\2 bicchiere d’olio extravergine d’oliva Ferrarini
1 spicchio di aglio
sale grosso

Preparazione:
Sfogliare i mazzetti di basilico genovese per separare le foglioline, lavatele e tamponate delicatamente con un canovaccio per non rovinarle.
Frullate molto rapidamente il basilico senza ridurlo in poltiglia, con lo spicchio d’aglio e un pizzico di sale grosso.
Aggiungete al basilico frullato i pinoli e frullate ancora per qualche secondo.
Togliete il basilico dal frullatore e trasferitelo in una coppetta; amalgamatelo con il Parmigiano Reggiano DOP NON OGM Ferrarini, il pecorino e l’olio extravergine d’oliva Ferrarini, mescolando bene.
Il miglior pesto alla genovese è pronto!

Il Parmigiano Reggiano DOP NON OGM Ferrarini, in tutti i diversi formati, è disponibile nel nostro shop on line  insieme a tutte le migliori specialità Ferrarini.

credit ricetta: Barbara Sgarzi, blog Fito Faetu – http://fitufaetu.worpress.com/
Ferrarini
Ferrarini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *