Mortadella Bologna IGP

mortadella vismara

 

La Mortadella è un salume dalla storia millenaria.

Nato probabilmente nel I secolo, è diffuso nella zona tra Emilia Romagna e Roma. Il nome deriva quasi sicuramente dal mortarium, l’utensile usato per schiacciare la carne di maiale. L’unica città in cui non si smise mai di produrre il salume è Bologna: per questo motivo è stata associata al prodotto, tanto che nel Nord Italia è conosciuto con il nome ‘Bologna’.

La Mortadella Bologna IGP è di carne di suino cotta, dalla forma cilindrica od ovale, di colore rosa e bianco e dal profumo inconfondibile e speziato. La carne impiegata per l’insaccato è di elevata qualità e insieme ai lardelli viene triturata finché non si forma una pasta fine; si aggiunge grasso di gola tagliato a cubetti e riscaldato e infine si mescola con aggiunta di aromi naturali. Scopri qui come avviene il processo produttivo.

Nel Museo Archeologico di Bologna si trova una stele di epoca Imperiale su cui sono raffigurati un uomo che conduce al pascolo dei maiali ed un mortaio con pestello, la prima testimonianza della produzione di Mortadelle.

Ferrarini
Ferrarini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *