Gnocchi di patate, pistacchi e Mortadella Vismarissima

mortadella Vismara

 

Tradizione e innovazione, sono le carte vincenti che dal 1898 hanno permesso a Vismara di entrare a far parte della quotidianità degli italiani. Per questo motivo oggi vogliamo proporvi una ricetta particolare che, in un certo senso, riflette la personalità di Vismara e unisce la “tradizionalità” degli gnocchi ad elementi nuovi, tra loro apparentemente distanti.

D’altro canto l’utilizzo di carni altamente selezionate, l’aromatizzazione “leggera” secondo la ricetta tradizionale e la cottura prolungata conferiscono alla nostra Mortadella Vismarissima un sapore unico che le permette di sposarsi alla perfezione anche con ingredienti insoliti come il pistacchio e la zucca.

Senza indugiare ulteriormente vediamo allora come preparare gli gnocchi di patate, pistacchi e Mortadella Vismarissima:

Ingredienti per 4 persone:

 

Preparazione

Sbucciare le patate e passarle allo schiacciapatate. Disporre la purea a fontana su un piano di lavoro, unire il Parmigiano Reggiano NON OGM Ferrarini, il tuorlo, la farina, un pizzico di sale e la noce moscata. Impastare velocemente e fare riposare il composto per circa 5 minuti. Formare gli gnocchi, dando loro la forma di cilindri lunghi, tagliateli dello spessore di un centimetro circa e passateli sulla forchetta oppure su una grattugia per dar loro la forma classica.
Cuocete la zucca in forno avvolta nella stagnola per circa 40 minuti. A cottura ultimata, pulirla e frullarla con gli amaretti. Lessate gli gnocchi in acqua, poi saltateli con poco burro ed i pistacchi. Disponete su ogni piatto una fetta di Mortadella Vismarissima intera, nappate con la crema di zucca ed infine adagiatevi gli gnocchi ed alcuni pistacchi.

Ferrarini
Ferrarini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *