Colleziona i nuovi Regali Ferrarini. We are emoji ®!

emoji

 

Scopri le Maxigomme emoji subito in regalo con il prosciutto cotto Ferrarini.

Ferrarini ha pensato di premiare i propri consumatori con regali prima di tutto dedicati ai più piccoli, strizzando tuttavia l’occhio anche ai più grandi per il significato e l’attrazione che quelle semplici “faccine” hanno ormai nella vita di tutti i giorni.
Cerchiamo infatti di scoprire cosa si cela dietro ad un semplice emoji.

Un po’ di storia.
Gli emoji (絵文字) sono simboli pittografici divenuti popolari in Giappone alla fine degli anni ’90. Il nome deriva da 絵 e(immagine), 文 mo (scrittura) e 字 ji (carattere). Il primo emoji è stato creato alla fine degli anni ’90 da Shigetaka Kurita, che si occupava della piattaforma web mobile della NTT DoCoMo, società di comunicazione giapponese.

Oggi emoji ® è divenuto un marchio iconico, tra i più conosciuti al mondo, capace di trasferire i sentimenti e le emozioni che condividiamo su prodotti fisici e tangibili: dall’abbigliamento ai cosmetici, dalla moda ai gioielli, dal cibo e bevande ai dolci e bibite, dai casalinghi agli articoli per la scuola, dai giocattoli ai materiali stampati di ogni genere. Per un target davvero trasversale,  potremmo dire da 0 ai 99 anni: perché per un sorriso non c’è età!

Attenzione…Non confondiamo emoji con il loro predecessore emoticon. Le emoticon sono infatti segni di punteggiatura, lettere e numeri usati per creare icone pittoriche espressione di un’emozione o di un sentimento; nati “per scherzo” nel 1982 da un informatico della Carnegie Mellon University in Pennsylvania.

Volete sapere una curiosità: qual è lo smiley più antico del mondo? Si troverebbe su una brocca ittita di 3700 anni fa, rinvenuta al confine tra Turchia e Siria nel corso di scavi archeologici. Forse un antenato degli emoji…
E lo sapevate che dal 2014 ogni 17 luglio si celebra il World Emoji Day, ossia la giornata dedicata alle celebri “faccine”? E che lo scorso anno gli emoji hanno compiuto 18 anni e sono diventati delle opere d’arte in mostra al Moma di New York, accanto ad un Picasso o un Pollock?

Ogni giorno sono scambiate su Facebook circa 60 bilioni di emoji e ad usarli è il 90% degli internauti. Del resto parlare attraverso i social, il web, WhatsApp è ormai un’abitudine, ma il linguaggio digitale si dimostra povero e freddo. Ecco allora che gli emoji possono aiutare per trasmettere l’intonazione della voce, il linguaggio del corpo, uno stato d’animo…

Le faccine più amate da grandi e piccini oggi le ritroviamo nei nuovi regali Ferrarini, le Maxigomme di ben 6,5 cm di diametro, in 6 soggetti tra i più vivaci e divertenti. Facile averle: acquista 250 grammi di prosciutto cotto e ricevi subito in regalo una maxigomma. Collezionale tutte e scambiale con gli amici!

https://it.wikipedia.org/wiki/Emoji
https://www.focus.it/tecnologia/digital-life/9-cose-che-forse-non-sai-sugli-emoji
https://www.focusjunior.it/tecnologia/5-curiosita-sulle-emoji-che-potresti-non-sapere/
http://www.emoji.com/it/

 

 

Ferrarini
Ferrarini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *